Progetto Professionalità 2016/2017: giovani lombardi verso il loro sogno lavorativo

Progetto Professionalità 2016/2017: giovani lombardi verso il loro sogno lavorativo

L’iniziativa, attiva dal 1999, offre a giovani meritevoli e motivati una straordinaria opportunità di crescita professionale. I beneficiari, che hanno tra i 18 e i 36 anni, vivono o sono occupati in Lombardia, hanno alle spalle percorsi di studio e lavorativi molto diversi

Acquisire nuove conoscenze ed affinare la propria preparazione per costruirsi una carriera all’altezza delle proprie potenzialità e dell’impegno messo in campo durante il proprio percorso formativo: questa è l’aspirazione che ha sollecitato numerosi candidati a partecipare alla XVIII edizione del bando “Progetto Professionalità Ivano Becchi”, promosso dalla Fondazione Banca del Monte di Lombardia. Anche quest’anno, i 25 vincitori potranno quindi svolgere un’esperienza di formazione professionale personalizzata, totalmente finanziata e gratuita, in qualunque parte del mondo.

L’iniziativa, attiva dal 1999, offre a giovani meritevoli e motivati una straordinaria opportunità di crescita professionale. I beneficiari, che hanno tra i 18 e i 36 anni, vivono o sono occupati in Lombardia, hanno alle spalle percorsi di studio e lavorativi molto diversi, hanno conquistato la possibilità di sviluppare il proprio progetto formativo presso imprese, associazioni, istituti universitari o di ricerca, scuole e pubbliche amministrazioni, centri di eccellenza, in Italia e in altri Paesi, totalmente spesati dalla Fondazione.

I giovani assegnatari vantano curricula di tutto rispetto e sono fortemente determinati a perfezionare ulteriormente il loro bagaglio di conoscenze e competenze. La realizzazione del loro sogno professionale partirà quindi dallo sviluppo dei progetti da loro stessi elaborati, selezionati da un’apposita commissione per la loro originalità, i contenti innovativi, l’attualità delle tematiche e l’elevata specializzazione.

Per quanto concerne le destinazioni predominano tra le aree geografiche ospitanti gli Stati Uniti, ma c’è chi ha scelto il lontano Giappone, il Messico ed alcuni Paesi europei: Scandinavia, Gran Bretagna, Spagna, Paesi Bassi. Non mancano infine coloro che hanno optato per un percorso formativo in Italia. La ricerca applicata, dall’ambito medico a quello sociologico, è il settore di specializzazione prevalente, seguito dal macro-settore arte-cultura-musica-spettacolo e da architettura e design.

Per consultare l’elenco dei vincitori è possibile visitare l’apposita sezione del sito www.fbml.it

Scroll To Top