Opportunità di lavoro con EDF Fenice

Opportunità di lavoro con EDF Fenice

La filiale italiana dell’azienda francese ricerca profili tecnici diplomati e laureati da inserire nelle proprie sedi. Spazio anche per candidati appartenenti a categorie protette

EDF Fenice, filiale italiana di EDF (Electricité de France), ricerca vari profili professionali in ambito tecnico.
Le opportunità –alcune delle quali riservate alle categorie protette – riguardano sia gli uffici sul territorio nazionale sia la sede centrale, nell’hinterland torinese.

Profili ricercati
La prima ricerca riguarda tecnologi neolaureati in ingegneria energetica, meccanica o elettrica. Per essi, EDF Fenice offre opportunità d’inserimento su tutto il territorio nazionale. Tra i requisiti preferenziali, l’appartenenza alle categorie protette.
I candidati dovranno possedere buona propensione al problem solving, flessibilità e capacità di lavorare in squadra. Sul versante delle competenze, sono richieste l’ottima conoscenza di Office e della lingua inglese.

Altra opportunità d’inserimento negli uffici territoriali è offerta a diplomati e laureati tecnici appartenenti alle categorie protette. Compito delle nuove risorse sarà il supporto ai responsabili delle sedi operative italiane. Le attività da svolgere riguarderanno principalmente aspetti legati a qualità, ambiente e sicurezza. Ai candidati non è necessariamente chiesto il possesso di precedenti esperienze lavorative ma essi dovranno avere capacità organizzative e conoscenza base del Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81, “Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro”.

Presso la sede centrale di Rivoli, a 15 km da Torino, sono aperte due posizioni in ambito impiantistico: specialista in ingegneria di manutenzione (competenza meccanica/termofluidica) e specialista in ingegneria di manutenzione (competenza elettrica).

Per entrambe le posizioni, i compiti principali saranno:

  • collaborare con le Unità Operative alla redazione dei piani di manutenzione ordinaria degli impianti;
  • collaborare alla redazione e al monitoraggio del budget/forecast delle singole Unità Operative, riguardo ai costi manutentivi;
  • promuovere la cultura del miglioramento continuo e dell’eccellenza operativa, attraverso la definizione e il monitoraggio di KPI specifici e indicatori tecnico/economici per la manutenzione;
  • supervisionare, coordinare e monitorare le azioni correttive avviate a seguito dei disservizi e dei guasti, identificando possibili miglioramenti tecnici e organizzativi e assicurando che le azioni programmate siano efficaci;
  • monitorare ed essere aggiornati sulla normativa tecnica di manutenzione;
  • mantenersi aggiornati sullo stato dell’arte delle prassi e delle tecniche di manutenzione digitali e innovative, seguirne l’implementazione anche attraverso la gestione di “progetti pilota”;
  • redigere e uniformare le specifiche tecniche per gare di acquisto prestazioni e/o materiali, volte al raggiungimento di efficienze sui costi di approvvigionamento;
  • collaborare con le Direzioni Mercato nelle iniziative commerciali per nuovi impianti o ampliamenti d’impianti esistenti.

La società richiede una significativa esperienza, maturata in ruolo analogo o come specialisti di ingegneria meccanica, preferibilmente in aziende operanti nell’ambito dei servizi energetici all’industria e/o terziario, facility management e società di servizi e/o d’ingegneria.
Indispensabili, per entrambi i ruoli, affidabilità e capacità di lavorare in team.
Tra le caratteristiche specifiche del ruolo a competenza meccanica/termofluidica, è richiesta la conoscenza delle principali tecniche di manutenzione predittiva (p. es.: ultrasuoni, termografia, analisi vibrazioni, analisi oli); di metodologie affidabilistiche per la pianificazione della manutenzione e l’analisi dei guasti; dei KPIs di manutenzione; dei contratti di manutenzione.
Per quello a competenza impiantistica elettrica, occorrono esperienza nella progettazione e/o nell’applicazione di tecniche di manutenzione preventiva/predittiva e di analisi dei guasti su impiantistica elettrica AT/MT/BT, impianti di cogenerazioni/trigenerazioni con TG e/o motori a gas.
Per la posizione di specialista in ingegneria di manutenzione con competenza meccanica/termofluidica, EDF Fenice richiede la laurea in ingegneria meccanica; per lo specialista in ingegneria di manutenzione, lato impiantistica elettrica, il titolo di studio richiesto è la laurea in ingegneria elettrica.
EDF Fenice è specializzata in soluzioni di efficienza energetica per l’industria e in servizi ambientali su larga scala. Progetta, finanzia, realizza, gestisce e ottimizza impianti per la produzione e la distribuzione di energia, per consentire ai propri clienti di ridurre i costi legati all’approvvigionamento.

Invio cv
Per candidarti, vai alla sezione Risorse Umane, Lavora con noi

Scroll To Top